Sotto il dominio dei Visconti prima e dei Gonzaga poi, Castiglione nel corso dei secoli ha svolto il ruolo di importante nodo economico

Castiglione delle Stivere

Sotto il dominio dei Visconti prima e dei Gonzaga poi, Castiglione nel corso dei secoli ha svolto il ruolo di importante nodo economico, agricolo ed industriale. Piazza Dallò è il cuore del paese, fulcro di un interessante sistema urbano rivelatore dell’antica funzione di castrum ricoperto dalla cittadina in epoca medievale.

Di estrema importanza sono anche i resti del palazzo che diede i natali a Luigi Gonzaga, proclamato Santo nel 1726, e anche l’omonima piazza a lui dedicata sede della Basilica Santuario di San Luigi. Costruito nel 1612, il Santuario conserva le Reliquie del Santo e delle religiose Cinzia, Olimpia e Gridonia Gonzaga, nipoti di Luigi, fondatrici della congregazione delle Vergini di Gesù e del relativo Collegio che è l’attuale sede del Museo Storico Aloisiano.

Risorsa museale di spicco è poi il Museo Internazionale della Croce Rossa, allestito all’interno del settecentesco Palazzo Longhi, che conserva le testimonianze scritte, gli oggetti e i documenti che ricordano la nascita e lo sviluppo del Movimento della Croce Rossa, pensato dallo svizzero Henry Dunant. Oltre ai numerosi palazzi patrizi e al Teatro Sociale del 1843, molti altri sono gli importanti luoghi di Castiglione delle Stiviere: tra questi il Castello con le mura Gonzaghesche, Palazzo e Parco Pastore, Palazzo Menghini (già sede dell’Asilo Menghini, oggi galleria d’arte e sala riunioni) e Palazzo Bondoni Pastorio, casa-museo e importante luogo culturale.

Durante tutto l’anno Castiglione offre un interessante calendario di eventi e un’ampia offerta enogastronomica. Tra le manifestazioni principali troviamo “Castiglione in fiore”, fiera che unisce sapientemente florovivaistica, storia, tradizione e naturalmente cucina tipica locale. Da un punto di vista naturalistico il paese gode di un rigoglioso contesto rurale percorribile in bicicletta.

Santo patrono: San Luigi Gonzaga
Mercato Settimanale: Sabato (8:00 – 13:00) in via Garibaldi, via Pretorio e via Chiassi
Mercato Contadino: Giovedì (8:00 – 13:00) in Piazza San Luigi