Il comune di Cavriana, antico paese di collina tra i più caratteristici della zona morenica, ha origini preistoriche testimoniate dai numerosi

Cavriana

Il comune di Cavriana, antico paese di collina tra i più caratteristici della zona morenica, ha origini preistoriche testimoniate dai numerosi reperti archeologici (i più antichi risalgono al neolitico, V millennio a.C.) rinvenuti tra i colli.

Nel Medioevo il borgo fu fortificato con un castello dove a partire dal Quattrocento si ritrovava la corte dei Gonzaga. Distrutto dagli austriaci alla metà del Settecento, oggi rimangono le mura che ne costituivano il sistema difensivo e la Torre Medievale ai piedi della quale sorge Villa Mirra Siliprandi, elegante villa settecentesca di fondazione gonzaghesca che nel tempo ha subito restauri e trasformazioni, e che oggi ospita manifestazioni, mostre e convegni. L’edificio in una sua parte custodisce inoltre il Museo Archeologico dell’Alto Mantovano, uno dei più rilevanti della Lombardia.

Poco fuori dal paese, lungo un viale alberato si arriva presso la Pieve di S. Maria, un edificio romanico dell’XI secolo con una caratteristica facciata a mattoni, ciottoli, pietre e al suo interno tracce di affreschi del XII-XIV secolo. La Pieve è indubbiamente una delle costruzioni religiose più suggestive dell’intera provincia che, dall’alto del colle, offre un panorama che si stende fino agli Appennini emiliani.

Cavriana si presenta come luogo piacevole lontano dall’afa e dalla confusione, ma al tempo stesso è una località attiva e dinamica dal punto di vista sociale e culturale. Tutto il territorio per il suo valore e interesse naturalistico è sottoposto a vincolo ambientale ed è percorso da numerosi itinerari cicloturistici. La frazione Bande di Cavriana, inoltre, per i propri siti palafitticoli nel 2011 è stata iscritta fra i luoghi patrimonio dell’umanità per l’Unesco.

Santo patrono: San Biagio
Mercato Settimanale: Sabato (8:00 – 13:00) in via Porta Antica