La storia del comune di Marmirolo è inscindibile dalla storia dei Gonzaga e della loro ascesa. Col passare degli anni, infatti, a cavallo del XIII e XIV secolo il dominio della famiglia nobile sulle terre di Marmirolo divenne totale.

Marmirolo

La storia del comune di Marmirolo è inscindibile dalla storia dei Gonzaga e della loro ascesa. Col passare degli anni, infatti, a cavallo del XIII e XIV secolo il dominio della famiglia nobile sulle terre di Marmirolo divenne totale.

Per quanto riguarda l’aspetto paesaggistico, Marmirolo con la sua pluralità di paesaggi offre alcuni siti di eccellenza naturalistica quali la frazione di Pozzolo e Bosco Fontana. Buona parte del territorio è caratterizzato dalla presenza di vincolo ambientale ed è interessato dalla presenza del Parco del Mincio. Il nome “Pozzolo” deriva dal toponimo dialettale posòl “sito con fonte d’acqua”: in questa località infatti in passato venivano divertite le acque del fiume Mincio e da qui iniziava la Fossa di Pozzolo che si trova in una posizione di trasformazione dell’andamento del fiume. Prima di arrivare a Pozzolo il fiume ha totalmente le sembianze di un canale, mentre da Pozzolo in poi il Mincio riconquista la sua natura vera e propria di fiume, libero da argini artificiali. Per la sua posizione sull'ultimo pendio delle Colline Moreniche del Garda, che segna il confine con il Veneto, Pozzolo è stato molto spesso teatro di battaglie e di passaggi di truppe fino al periodo delle guerre risorgimentali.

La frazione di Pozzolo, oltre ad essere animata da una comunità vivace e intraprendente che organizza diverse iniziative popolari, è interessata dal passaggio del percorso ciclabile Mantova-Peschiera del Garda, molto apprezzato da podisti e amanti della bicicletta.

Santo patrono: SS. Sebastiano e Fabiano
Mercato Settimanale: Sabato (8:00 – 13:00) in Piazza Roma