Ponti sul Mincio è il più piccolo centro delle Colline Moreniche, ma la sua ubicazione geografica lo rende uno dei luoghi maggiormente interessanti

Ponti sul Mincio

Ponti sul Mincio è il più piccolo centro delle Colline Moreniche, ma la sua ubicazione geografica lo rende uno dei luoghi maggiormente interessanti di tutta la zona dal punto di vista naturalistico. È, infatti, il paese del mantovano più vicino al Lago di Garda, da cui dista soltanto 4 km, e gran parte del suo territorio comunale è compreso nel Parco del Mincio, che proprio dal comune di Ponti ha inizio. L’origine medievale del borgo è testimoniata dai resti dell’antico Castello, costruito nel XII secolo dagli Scaligeri, che domina la zona alta della città. La parte più antica dell’abitato vede nella rinascimentale Chiesa Parrocchiale del XVI secolo l’opera di maggior pregio. Essa ospita al suo interno una preziosa Madonna col Bambino settecentesca e tracce di un affresco del ‘400.

L’aspetto culturalmente più interessante del comune risiede nella sua ricca tradizione enogastronomica. Ponti, inoltre, è il maggior centro di produzione di vini Doc delle colline. La locale Cantina dei Colli Morenici, tra l’altro, è l'unica struttura sociale delle Colline Moreniche e vinifica circa il 50% della produzione della zona.

Il paese a livello naturalistico rappresenta uno dei luoghi umidi più importanti ed estesi d’Italia, ricco per la sua flora, tipica delle zone paludose, e per la sua fauna.

La campagna di Ponti è disseminata di piste ciclabili che, addentrandosi nei borghi medievali e nelle corti rurali che si incontrano lungo il tragitto, conducono al fiume Mincio, dove è anche possibile visitare la diga che regola il flusso delle acque in uscita dal Lago di Garda.

Santo patrono: Sant’Antonio Abate
Mercato Settimanale: Martedì (8:00 – 13:00) in Piazza Parolini