Pozzolengo

Ultima naturale balconata sulla distesa che accoglie la zona viticola del “Lugana”, Pozzolengo si adagia tra le colline moreniche al confine tra le province di Brescia, Mantova e Verona, alternando pianori a piccole alture, filari di pioppi, salici, platani e olmi a zone umide, coltivazioni a vegetazione spontanea. La vicinanza del lago di Garda addolcisce il clima e consente lo sviluppo di specie vegetative e faunistiche diverse.

Il comune è dominato dal possente Castello, costruito sulla sommità del monte Fluno intorno all’anno Mille, al cui interno è presente un borgo medievale fortificato ancor oggi abitato.

Di questo borgo non vanno dimenticati: la Chiesa parrocchiale di San Lorenzo, edificata nel 1510, che, situata in centro vicino a Palazzo Gelmetti, ora sede municipale, custodisce un organo del 1600 e tele di grande pregio artistico; la Residenza Piavoli e la Residenza Brighenti, altre affascinanti perle dell’architettura locale.

Nell’ottocento Pozzolengo fu teatro delle battaglie risorgimentali che condussero all’indipendenza ed all’unificazione d’Italia e, in particolare, della battaglia di San Martino e Solferino del 24 giugno 1859 che concluse la Seconda Guerra di Indipendenza italiana.

Accanto alla storia Pozzolengo ospita anche la modernità rappresentata dall’Hotel Chervò Golf, recente struttura alberghiera e punto di riferimento per gli amanti del golf incastonato tra il verde delle Colline Moreniche, al cui interno spicca un’antica abbazia del 1104.

Santo patrono: San Lorenzo
Mercato Settimanale: Lunedì (8:00 – 13:00) in viale Gramsci

Gallery